contact@furioso.info

Una fotocamera periscopica migliore di Huawei per Xiaomi?

xiaomi Fotocamera periscopica

Xiaomi, secondo quanto riportato da alcune testate giornaliste, è sempre più innovatrice in moltissimi campi della tecnologia, tra cui anche una nuovissima fotocamera periscopica.

Xiaomi potrebbe presentare un nuovo smarphone con una nuova fotocamera periscopica

Il futuro di Xiaomi passa anche dalla fotocamera, infatti, il prossimo smartphone che verrà presentato molto probabilmente possiederanno dei sensori decisamente migliori rispetto alle unità attualmente presente sul mercato.

Molto probabilmente a montare il nuovissimo sensore per una fotocamera periscopica sarà il prossimo Xiaomi Mi Mix 4, smartphone che dovrebbe portare alcune piccole novità rispetto all’attuale predecessore Mi Mix 3.

Sullo smartphone, di cui ancora non sappiamo pressoché nulla se non solo l’eventuale sensore per la fotocamera periscopica; dovrebbe essere un top di gamma che monterà per la prima volta un sensore ideato e sviluppato dalla stessa società cinese.

Addio sensori Sony per le prossime fotocamere degli smartphone Xiaomi?

Lo sviluppo di un sensore fotografico per una fotocamera periscopica per Xiaomi avrebbe due importanti conseguenze: lo sviluppo di un sensore migliore e l’indipendenza dai sensori Sony.

Fotocamera periscopica

Potrebbero essere questi i primi passi infatti, per “licenziare” l’attuale fornitore delle lenti e dei sensori delle fotocamere degli attuali smartphone della casa cinese; questo dimostrebbe anche la volontà di innovare in casa abbattendo notevolmente i costi di produzione.

E perciò Xiaomi seguirebbe solo Huawei con P30 Pro oppure potrebbe far meglio? Non sappiamo ancora cosa potrebbe accadere, anche perché non ci è pervenuto in mano alcun brevetto. Ma non solo, potrebbe anche seguire le norme di un altro concorrente, come Oppo.

Qual è lo scopo di un sensore periscopico? Perché montarlo sui nuovi smarphone?

Montare un sensore periscopico per una fotocamera periscopica è ben intuibile: uno zoom maggiore senza la perdita di dettagli in maniera ottica.

Attualmente i rivali Oppo e Huawei riescono a raggiungere rispettivamente la lunghezza focale di 125mm e 135mm; Xiaomi dovrebbe con il proprio sensore raggiugere valori simili, almenoché anche i propri concorrenti non riescano a migliorare le proprie tecnologie.

Pertanto, nonostante Xiaomi punti ad essere un brand di alto livello, riteniamo opportuno che la ricerca di un brand di potersi sempre rinnovare sia sempre giusta e lecita. Sempre però nell’ottica della filosofia di rispettare anche il portafoglio dei propri clienti.

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento