contact@furioso.info

Huawei Oak OS in test su 1ml di unità anche altri marchi

Huawei Oak OS

Huawei Oak OS (nome in codice HongMeng OS) sarà il futuro sistema operativo proprietario; che verrà montato sui futuri dispositivi della casa cinese nel futuro post ban Android.

Oak OS in test anche sui moltissime unità di Xiaomi e Oppo

Nonostante la notizia ancora possa essere puramente un rumors, possiamo confermare che Huawei è a lavoro già da molto tempo per un proprio sistema operativo, fin dal 2012.

Il nome in codice del futuro sistema operativo del colosso cinese è HongMeng OS; questo nuovo sistema operativo sarà compatibile con i file delle applicazioni in formato APK di Android.

Il sistema operativo di Huawei è studiato per essere non solo esclusivamente installato sui device Huawei/Honor ma anche su altri dispositivi.

Lo stadio dello sviluppo; secondo moltissimi analisti sarebbe arrivato al momento di test su svariate unità, non solo della prima società cinese ma anche di altri produttori cinesi, tra cui comparirebbero anche i nomi di Oppo e Xiaomi.

Oak OS, fronte comune contro USA e indirettamente contro Google?

La faccenda del ban da parte di Google di Huawei, in seguito all’ingresso del colosso cinese nella “black list” dell’amministrazione USA ha portato il governo cinese a difendere la prima azienda cinese internazionale, ma non è solo questo.

Huawei Oak OS

Altre società cinesi che al momento si sono salvate dal ban di Trump; come Oppo e Xiaomi hanno deciso di supportare la connazionale e concorrente Huawei contro “l’ingiusta” decisione del governo americano.

OakOS punta maggiormente su velocità e sicurezza

Secondo quanto sarebbe stato riportato dagli ultimi test; il sistema operativo proprietario sviluppato da Huawei, Huawei Oak OS, punterebbe su sicurezza e velocità.

Il sistema operativo risulterebbe secondo i primissimi test più sicuro e più veloce e performante rispetto agli attuali sistemi operativi. Saranno proprio queste due le carte che saranno la forza del nuovo sistema operativo made in China da Huawei?

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento