contact@furioso.info

Fast Share di Google sarà il nuovo anti-AirDrop

Fast Share di Google

Fast Share, il prossimo servizio di scambio file veloce di Google, potrebbe arrivare molto presto sulla prossima versione di Android. Questo nuovo sistema potrebbe essere la concorrenza per il sistema AirDrop di Apple.

Fast Share, l’anti-AirDrop potrebbe arrivare già da Android Q.

Il sistema, che andrà a sostituire l’attuale ed inutilizzato Android Beam, sarà un sistema di scambio di file veloce non solo tra dispositivi Android così come accade tutt’ora ma tra tutti i sistemi e i dispositivi Google.

Il sistema, presente in maniera nascosta sulle Developer Preview di Android Q, permetterà di scambiare in maniera veloce, sicura e facile file tra dispositivi Android, Chromebook e persino con alcuni dispositivi Apple.

Fast Share, attivato in anteprima da alcuni giornalisti su Google Pixel 3 XL.

Alcuni giornalisti di 9to5Google, sono riusciti ad abilitare in modo forzato la nuova funzionalità che sostituirà quella già presente sulle attuali versioni di Android.

Android Beam fu introdotta già nel 2011 a partire da Android 4 Ice Cream Sandwitch, ritenuto inutile dalla maggior parte dell’utenza Android; gli sviluppatori di Big G hanno deciso di migliorarne la potenza e le prestazioni e sopratutto hanno esteso i dispositivi con cui sfruttare la funzionalità.

Fast Share di Google

Il processo di condivisione inoltre risulterebbe molto intuitivo e facile, nella condivisione dei file oltre ai dispositivi Android ci sarebbero i Chromebook e persino gli iPhone. Tutto ciò, Fast Share di Google diventerà compatibile anche con sistema operativo iOS.

Fast Share di Google, sarà compatibile anche le vecchie versioni di Android

La nuova funzionalità di Google, non sarà solo una novità di Android Q; infatti sarà introdotto e compatibile anche con le precedenti versioni del sistema operativo di Google.

Fast Share di Google sarà introdotto nei Google Play Services, e questo permetterà la retrocompatibilità anche con le precedenti versioni e sarà disponibile su una grande varietà di dispositivi.

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento