contact@furioso.info

Apple notificherà i rallentamenti dovuti all’aggiornamento

rallentamenti dovuti all'aggiornamento

Tempo fa Apple venne accusata di creare rallentamenti dovuti all’aggiornamento dei suoi iPhone e iPad. La casa di Cupertino a sua discolpa, si giustificò, perché mise in atto questo metodo per evitare gli spegnimenti improvvisi di cui iPhone soffriva, per una batteria usurata. Il vero problema però, in tutto questo movimento che Apple faceva da anni, è che gli utenti ne erano ignari.

Questo problema che ha fatto scalpore e ha causato parecchi danni economici all’azienda, è stato risolto. Da oggi casa Cupertino sarà molto più trasparente, grazie all’integrazione di un sistema che permette di monitorare lo stato di salute della batteria quindi, fornisce indicazioni sullo stato di usura e sulla presenza di misure che limitino le prestazioni degli iPhone. Questo al momento per quanto riguarda il Regno Unito.

Rallentamenti dovuti all’aggiornamento: la soluzione

Per far si che Apple resti trasparente, la CMA (Competition and Markets Authority) e la società americana, hanno firmato un documento; quest’ultimo infatti, impone all’azienda fondata da Steve Jobs di avvisare in maniera molto chiara l’utente. In questo modo il consumatore finale potrà decidere in base a tutte le informazioni disponibili se fare l’aggiornamento o meno.

Con l’accordo preso non ci saranno più rallentamenti dovuti all’aggiornamento degli iPhone, almeno per quanto riguarda il mercato inglese. Vedremo con il passare del tempo, se Apple sarà disposta a fare la stessa cosa con i possessori di iPhone dei paesi non facenti parte del mercato UK.

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento