contact@furioso.info

Come ottimizzare al meglio la batteria dello smartphone

ottimizzare al meglio la batteria dello smartphone

Ciao, se sei qui è perché hai bisogno di aiuto per ottimizzare al meglio la batteria dello smartphone. Non ti preoccupare, perché grazie a questa guida ti darò degli efficaci consigli che ti aiuteranno a ottimizzare al meglio la batteria.

La batteria è uno dei maggiori problemi riscontrati negli smartphone. Per tua fortuna, ho dei consigli da darti su come ottimizzare e usare al meglio la batteria dello smartphone.

Diversamente dai vecchi cellulari, gli smartphone portano tanti vantaggi, solo che le batterie degli smartphone non sono come quelle dei vecchi dispositivi mobili. Come ti ho già anticipato però, a tutto c’è una soluzione. I consigli che ti sto per dare, ti potranno anche aiutare ad aumentare la durata della batteria del tuo smartphone che sia Android o iOS.

Prima di partire con i miei consigli, ti voglio informare che le batterie di oggi sono agli ioni di litio (Li-ion), quindi hanno dei metodi differenti per essere caricate. Detto ciò, dimenticati dei vecchi metodi che usavi per caricare le ormai obsolete batterie al Nichel-Metallo Idruro (Ni-MH) e iniziamo.

Ciclo di vita e carica delle batterie agli ioni di litio

Le batterie agli ioni di litio non hanno la stessa durata delle batterie al Nichel. In generale, una batteria agli ioni di litio, ha un ciclo di vita medio di 2 anni, 2 anni e mezzo massimo. Questo tempo di vita medio stimato però, può andare via via riducendosi, se vi è un utilizzo scorretto della batteria. È necessario sapere ciò, così da comprendere l’importanza di una giusta carica.

La prima carica (inizializzazione). La prima carica è fondamentale per iniziare al meglio il ciclo di vita della batteria. Quando acquistate un nuovo smartphone, la batteria è parzialmente carica. Utilizzare il dispositivo con la batteria parzialmente carica, è sconsigliato. Quindi, Prima di accendere e iniziare a configurare il proprio smartphone, bisognerà effettuare una ricarica completa. Se è possibile, caricare il cellulare da spento; quindi, lasciare il dispositivo mobile almeno un altro paio d’ore, dopo che ha raggiunto la carica completa.

Devo far scaricare completamente il cellulare prima di metterlo di nuovo in carica? A differenza delle batterie al Nichel-Metallo, quelle agli ioni di litio non hanno bisogno di essere completamente scaricate prima di una nuova carica. Infatti, se si fa scaricare completamente le batterie agli Li-ion, si rischia di ridurne l’effetto di carica. Inoltre, si inizierà a danneggiare la batteria, così da ridurne la loro durata. Si consiglia perciò, di non far scendere al di sotto del 20% la batteria e di conseguenza, mettere subito il cellulare sotto carica.

Se non dovessi riuscire a far fare un ciclo di carica completo al tuo smartphone, potresti effettuare delle brevi e frequenti ricariche.

Non tenere per troppo tempo lo smartphone sotto carica. Un altro consiglio è quello di non tenere, per troppo tempo, lo smartphone sotto carica. Tenere per troppo tempo il telefono sotto carica (es. durante tutta la notte), potrebbe danneggiare la batteria. I nuovi caricatori e i nuovi smartphone, hanno un sistema intelligente che permette loro di fermare la carica, però, il consiglio è quello di non affidarsi molto a queste tecnologie, dunque, non lasciare lo smartphone per troppo tempo in carica.

Leggi anche: “Samsung: batteria che si caricherà in 12 minuti”

La giusta carica. Esiste una giusta carica per ottimizzare al meglio la durata della batteria dello smartphone. Caricare spesso e per breve tempo lo smartphone è un buon consiglio per tenerlo in allenamento, perciò si consiglia di mantenere una carica tra il 20% e l’80%.

Utilizzare solo gli accessori originali. È fondamentale utilizzare caricabatterie e batterie originali per lo smartphone. Se il tuo vecchio caricabatterie si è rotto o lo hai perso, comprane uno nuovo originale. Utilizzare un caricabatterie non originale, non essendo compatibile, è un’altra causa di danneggiamento della batteria e al tempo stesso dello smartphone. I caricabatteria non originali, non adatti a caricare quello smartphone forniscono ad esso, un flusso di carica completamente diverso. Alcuni telefoni montano un sistema di protezione, ma è meglio non rischiare perché a lungo andare la batteria potrebbe danneggiarsi. Stessa cosa vale per le batterie che se necessitano di essere sostituite, è consigliabile comprarne una nuova originale adatta a quello smartphone, così da evitare il danneggiamento di quest’ultimo.

La temperatura per tenere al meglio una batteria

Altra causa che porta all’usura delle batterie è il fattore temperatura. Il ciclo di vita della batteria potrebbe diminuire a causa di temperature troppo elevate. Gli smartphone percepiscono una temperatura diversa da come la percepiamo noi esseri umani. Il consiglio è quello di tenere lo smartphone a una temperatura non inferiore ai 16° e non superiore ai 22° C. Temperature troppo elevate o troppo basse possono danneggiare la batteria del telefono e inoltre lo faranno scaricare prima del previsto.

Si consiglia di caricare il cellulare a distanza di fonti di calore, inoltre bisogna stare attenti anche a cover e protezioni che si utilizzano, perché producono e trattengono calore durante l’utilizzo dello smartphone.

ottimizzare al meglio la batteria dello smartphone

Re-inizializzazione (fare solo se la batteria del cellulare dura poco)

Se la batteria del tuo smartphone scende subito da una percentuale all’altra, vorrà dire che non hai fatto un buon uso della batteria. Servirà fare una re-inizializzazione della batteria.

Prima di tutto dovrai utilizzare il tuo smartphone fino a farlo scaricare quasi del tutto, cioè fino a far rimanere un 10%, massimo 5% di batteria residua. Fatto ciò, dovrai tenere lo smartphone in carica per una notte, quindi dalle 6 alle 8 ore. Effettuare questa procedura per 3 volte al massimo, consecutivamente. Il problema dovrebbe essersi risolto. Se il problema persiste, ti consiglio di andare in un centro assistenza e in caso estremo sostituire la batteria.

Risparmiare la batteria

Per risparmiare la batteria del tuo dispositivo, non ricorrere subito al risparmio energetico. Per risparmiare batteria puoi disattivare i servizi non necessari che hai attivi sul tuo cellulare in quel determinato momento.

Come ho anticipato, puoi non ricorrere al risparmio energetico per conservare batteria e quindi arrivare a sera. Puoi disattivare tutti i servizi che non sono necessari. Questi servizi possono diminuire la durata della batteria, soprattutto se ti trovi in un luogo dove lo smartphone fatica a darti il massimo delle prestazioni. Puoi disattivare i servizi come GPS, Wi-Fi e dati del cellulare o puoi metterlo in modalità aereo. Inoltre, per risparmiare batteria durante l’utilizzo potresti ridurre la luminosità al minimo, impostare la sospensione dello schermo al minimo e anche ridurre la velocità di connessione dati del tuo smartphone passando da 4G/LTE a 3G. In caso estremo se il cellulare non ti servirà, potresti spegnerlo così da aumentarne la durata.

Con questi consigli vedrai che la batteria del tuo smartphone sarà ottimizzata al meglio. Spero che questa guida ti sia stata utile.

Commenti: 1

  1. Amco ha detto:

    Mi è stato utile, grazie!

Aggiungi il tuo commento